TRATTAMENTO di BATTERI INFEZIONI

I batteri sono microrganismi unicellulari e sono la causa più comune delle malattie infettive. Sono stati sviluppati molti medicinali per curare e prevenire le infezioni causate dai batteri, conosciuti come antibatterici antimicrobici. Lo sviluppo dei medicinali usati per il trattamento delle infezioni batteriologiche è iniziato nel 19° secolo e nel corso dei decenni questo campo si è sviluppato sempre di più, anche a causa della resistenza antimicrobica, portando allo sviluppo di molti altri agenti.

Normalmente il trattamento dell’ infezioni batteriologiche combatte determinati sistemi fisiologici all’interno dei batteri. Qui di seguito, avremo una breve panoramica sui vari processi che sono gli obiettivi principali degli agenti anti batteriologici.

Classificazione degli Agenti Anti batteriologici.

Agenti che attaccano le pareti cellulari

Questi sono suddivisi ulteriormente in:

β-lattamici (β-lactam Antibiotics)

In questa classe, troviamo le Penicilline e le Cefalosporine. Questi antibiotici possiedono nella loro struttura un anello di beta-lattame e vanno ad interferire il processo di sintesi delle pareti cellulari. L’anello di beta-lattame si lega con la DD-transpeptidasi, risultando nell’inibizione della reticolazione degli elementi delle pareti cellulari e così facendo, conclude il processo di sintesi.

Le Penicilline sono suddivise in: penicilline a spettro esteso e penicilline a spettro ristretto. La Penicillina G, la Penicillina V e le prime forme di penicillina, così come altri medicinali sviluppati successivamente, sono state sviluppate dalla Penicillina. Esempio di ciò sono l’Amoxicillina (Amoxil), l’Ampicilliana, l’Oxacillina, la Dicloxacillina and la Nafcillina.

Con il passare del tempo, i batteri hanno sviluppato dei beta-lattamasi, enzimi che distruggono la porzione di beta-lattame presente nella penicillina. Pertanto, gli inibitori beta-lattamasi sono stati sviluppati per essere somministrati insieme ai derivati della penicillina. Esempi di ciò sono il Sulbactam, il Tazobactam e l’Acido clavulanico. La combinazione più comune tra gli inibitori beta-lattamasi ed i derivati della penicillina è quella tra l’Amoxcillina e l’Acido clavulanico, conosciuta più comunemente come Augmentin.

Agenti che interferiscono con la Sintesi proteica

Amminoglicosidi

Gli Amminoglicosidi si legano con la sub unità ribosomiale 30s, andando così ad interferire con la sintesi proteica. Esempi di ciò sono la Gentamicina, l’Amikacina, la Kanamicina e la Streptomicina.

Macrolidi

I Macrolidi si legano con la sub unità ribosomiale 50s, andando così ad interferire con la sintesi proteica. Esempi di ciò sono l’Azitromicina (Zithromax), la Claritromicina, l’Eritromicina. La Telimotricina è un ketolide.

Agenti che agiscono nel nucleo

I Fluorochinoloni e le Rifamicine sono antibiotici che inibiscono la sintesi dell’acido nucleico all’interno dei batteri.

Non si dovrebbe fare abuso di antibatterici a causa della potenziale insorgenza di resistenza antimicrobica. Bisognerebbe assumerli solo su prescrizione del dottore.

Amoxil

A partire da 33.60Fr

Amoxil

A partire da 33.60Fr

L’Amoxicillina è un antibiotico che viene utilizzato per combattere i batteri. Sconfigge molti batteri presenti all’interno del corpo umano. È utilizzato allo stesso modo sia in America che in Svizzera. Questo farmaco è conosciuto anche come Amoxil, Trimox, e Moxatag.